SOUNDS FOOD

A tavola con noi Riccardo Orlandi di Tannen Records

21 dicembre 2016
orlandi

Tornano le interviste di SoundsFood, abbiamo intervistato Riccardo Orlandi di Tannen Records.
Approffittiamo dell’intervista per invitarvi allo Spettro Release Party: questa domenica – 25 settembre – dalle ore 18 in anteprima da Folks Verona (Via Sole 7, 37121 Verona) verr√† presentata la nuova serie in vinile firmata Tannen Records dedicata alle migliori colonne sonore e sonorizzazioni italiane anni ’60 e ’70 accuratamente rimasterizzate da Tommaso Colliva dei CALIBRO 35. Il 25 inoltre, troverete le prime 9 ristampe ufficiali in edizione limitata a 500 copie numerate a mano e le T-shirts realizzate da Folks per Spettro!! A rendere perfetto l’evento il Dj Set in vinile a cura di Luca Barcellona, co-ideatore della collana e autore del logo Spettro!

Ma cominciamo con l’intervista ūüėÄ

CHI √ą RICCARDO ORLANDI E QUANDO NASCE LA¬†SUA¬†PASSIONE PER IL VINILE?

Riccardo Orlandi √® un¬†34enne¬†veronese appassionato di musica. Negli anni ha suonato¬†in diversi gruppi musicali (alla chitarra o alla batteria) e da diversi anni si cimenta in questo progetto ambizioso legato,¬†purtroppo, alla discografia italiana…

COME, QUANDO E DOVE NASCE TANNEN RECORDS?

Tannen Records nasce 6 anni fa a Verona. Avevo appena iniziato a lavorare in ufficio e ho deciso di investire parte dello stipendio nella pubblicazione di vinili, nella creazione di un “mio” catalogo. Venivo da un passato intriso di vita musicale: tour, etichette indipendenti, dischi pubblicati (anche in vinile) e volevo organizzare una mia serie di pubblicazioni curate in ogni dettaglio, sia musicale¬†che¬†soprattutto tipografico e di prodotto.

LA TUA MUSICA TOCCA DIVERSI GENERI MUSICALI, A VOLTE MOLTO DIVERSI TRA LORO. QUALI CRITERI SPINGONO LE TUE IDEE E LE TUE INTUIZIONI?

Musicalmente sono sempre stato curiosissimo: non bado ai generi ma alla qualità. Ho involontariamente proiettato lo stesso approccio eclettico alle produzioni di Tannen, grazie al fatto che, in quanto etichetta di formato (vinile), mi lascia sufficientemente libero dalle rigidità di genere.

IL VINILE E LE LIMITED EDITION: SCELTA COMMERCIALE O PASSIONE?

Scelta quasi obbligata. √ą vero che il vinile √® tornato ma pur sempre con numeri ridotti. Le tirature sono proprie di un mercato di nicchia e,¬†quando ho iniziato a stabilizzarmi su tirature da 300/500 copie,¬†ho trovato sensato numerarle per dare qualit√† e unicit√† all’operazione e per garantire all’acquirente il fascino¬†dell’esclusivit√†. Per coerenza poi ho numerato anche le produzioni pi√Ļ fortunate da 1.500/2.000 copie.

COSA SIGNIFICA QUOTIDIANAMENTE GESTIRE UNA ETICHETTA COME LA TUA?

Facendolo come secondo lavoro significa chiudere contratti in bagno, preparare pacchi da spedire di notte e sistemare le grafiche durante la pausa pranzo. Significa¬†gestire i rapporti con gli artisti e, da quando ho iniziato a ristampare i classici italiani, recuperare e restaurare materiale d’epoca. Facendo fatica a delegare significa anche gestire tutte le noiosissime pratiche fiscali con il commercialista, progettare e disegnare il nuovo sito (che andr√† online a breve), gestire il customer care e soprattutto… litigare con il corriere.

SAPPIAMO CHE TANNEN RECORDS E’ UNA TUA GRANDE PASSIONE MA NON IL TUO PRIMO LAVORO. HAI MAI PENSATO DI “MOLLARE TUTTO” E DEDICARTI INTERAMENTE ALLA TUA ETICHETTA?

S√¨,¬†ci penso spesso e non √® detto che ci√≤¬†non possa¬†accadere, ma¬†la libert√† di poter scegliere produzioni che piacciono¬†anzich√©¬†produzioni utili a mandare avanti l’attivit√† √® un privilegio che mi dispiacerebbe perdere

RACCONTACI DI SPETTRO, IL TUO ULTIMO PROGETTO: DA COSA NASCE L’IDEA E COME E’ STRUTTURATO?

Spettro √® un progetto meraviglioso¬†nato un pomeriggio di inizio anno a Milano in compagnia di Luca Barcellona: stavo portando dei dischi a¬†The Night Skinny¬†(produttore con cui collaboro),¬†mi ha raggiunto Luca a cui dovevo dare il disco “Neffa & I Messaggeri Della Dopa” uscito qualche settimana prima; davanti a una birra¬†mi ha parlato della sua passione per le colonne sonore e abbiamo unito la sua conoscenza di catalogo con la mia abilit√† di prodotto. Da¬†l√¨¬†ho iniziato a recuperare diritti per ristampare grandi classici e mi sono immerso completamente in questo mondo. Ho scoperto dischi meravigliosi, ho viaggiato in lungo e in largo per andare a trovare vecchi editori o rappresentati di vecchie etichette italiane. Ho messo il naso in vecchi archivi e ho firmato diversi contratti di licenza. Ho recuperato del meraviglioso materiale d’archivio e finalmente a fine settembre (tra un paio di settimane) Spettro vedr√† la luce.

IL PROGETTO TANNEN RECORDS DEL QUALE VAI PIU’ ORGOGLIOSO E PERCH√ą?

Direi Spettro, perché lavorare sul glorioso passato musicale (culturale diciamo) italiano oltre ad essere un onore ha risvegliato in me un ormai perduto orgoglio nazionale.

PROGETTI PER IL FUTURO?

Aprirmi alla pubblicazione di libri.

 

ADESSO LE SOUNDS-QUESTIONS

TRE CANZONI CHE POTRESTI ASCOLTARE A RIPETIZIONE PER TUTTA LA VITA?

Non so mai rispondere alle domande assolute ma cos√¨ su due piedi direi: “I Might Be Wrong” dei Radiohead, “Blueprint” dei Fugazi e “Journey In Satchidananda” di Alice Coltrane.

SE IL MONDO FINISSE DOMANI, COSA MANGERESTI STASERA?

Pizza al taglio!

I TRE INGREDIENTI CHE NON MANCANO MAI NELLA TUA CUCINA?

Salsa di soya, carciofi e peperoncino.

 

You Might Also Like